Cenni Storici

 

  Il 1° maggio 1843 nasce a Torino la prima Società Ginnastica d'Italia su invito della Casa Reale: l'anno successivo inaugura la prima palestra d'Italia tra il Viale del Re ed il Valentino. Nel 1879 prende il via l'attività della scherma affidata al Conte Colli di Felizzano ed ubicata nel Palazzo Thaon di Revel. Dal 1954 l'attuale sede è a Villa Glicini, proprietà del Comune di Torino, all'interno del Parco del Valentino. Nel 1967 il Club Scherma Torino è stato insignito della Stella d'Oro al Merito Sportivo del Coni e il 17 dicembre 2008 è stato insignito del Collare d'Oro al Merito Sportivo.
   
  RISULTATI
  Nel corso dei suoi 130 anni di vita molti sono gli allori raccolti dal Club di Scherma più prestigioso d'Europa e più titolato d'Italia: 37 medaglie olimpiche, 35 medaglie mondiali, 50 medaglie ai Campionati Italiani a squadre e 35 medaglie ai Campionati Italiani individuali: il palmares vanta ben 7 titoli olimpici e 11 mondiali. Successi ottenuti da atleti del calibro di Giuseppe Delfino, che ha svolto anche un ruolo di Presidenza , di Giorgio Anglesio e di Cesare Salvadori. Si sono forgiati nel Club molti azzurri quali Nicola Granieri, Mario Ravagnan, Roberto Chiari, Arturo Montorsi, Mario Vecchione, Carlo Calzia e Francesco Rossi, per citarne alcuni. In campo femminile spiccano tra gli altri, i nomi di Vannetta Masciotta, Consolata Collino e Laura Chiesa.

Campioni forgiati da fior di maestri: negli anni Cinquanta, l'ungherese Bela Balogh, il maestro per antonomasia, insegnava con uguale bravura il fioretto, la spada e la sciabola. Ungherese anche il maestro Janos Kevey, chiamato a Torino, insieme a Dario Mangiarotti, dal presidente Aldo Masciotta negli anni Sessanta per rinnovare i ranghi e dare un'impronta di modernità alla scuola.
   
  STRUTTURA DEL CLUB
  Oggi il Club Subalpino é presieduto dall'azzurro di sciabola Mario Vecchione, 15° presidente del Circolo, e può contare su maestri di assoluto livello accanto ai quali si va formando una valida pattuglia di istruttori giovani e promettenti, il tutto coadiuvato da un preparatore atletico professionale a disposizione degli atleti tutti i giorni dal lunedì al venerdì.