Notizie

21/10/2019 - AL CLUB SCHERMA TORINO L’ATTIVITA’ E’ RIPARTITA

Ha preso il via con le giuste cadenze, di numeri e risultati, l’attività 2019/2020 al Club Scherma Torino, nella storica sede di Villa Glicini, immersa nel Parco del Valentino, area metropolitana che come tutti sanno sta vivendo un passaggio delicato per l’abbandono di molte delle sue strutture. Proprio il Club Scherma rimane uno degli ultimi baluardi rimasti a presidiare l’area limitandone la deriva. Presenza pertanto sportiva e sociale quella del Club e di tutti coloro che lo animano. Hanno preso il via i corsi per i più piccoli, che vedono oltre 50 nuovi ingressi, così i corsi adulti, programmati il martedì e il giovedì dalle 20,30 alle 22,30.

Ovviamente è partita a pieno regime anche l’attività classica che ha nel maestro Danao Leggio il responsabile di sala. Staff tecnico che si completa per quanto concerne la sciabola con gli istruttori Amedeo Giani ed Andrea Cutrupi. Nella spada in primo piano il maestro Giorgio Garbero, gli istruttori Edoardo Garbero e Carlo Sardinas; nel fioretto staff tecnico composto dagli istruttori nazionali Barbara Vecchione, Marta Portesi e Marco Pleitavino. In pieno svolgimento anche le attività di scuola tennis, scuola calcio, palestra e atletica leggera.

Un club impegnato dunque a crescere i futuri schermitori e a lottare, come l’Associazione Parco Vivo, per tenere in vita una parte di Torino che meriterebbe maggiori attenzioni e, come detto, in evidente difficoltà.

Sono iniziate anche le gare, su scala regionale, interregionale e nazionale e non sono mancati i bei risultati da parte degli atleti del Club Scherma Torino, che nel 2019, merita di essere ricordato, ha compiuto i suoi 140 anni di vita.

Nel Trofeo Granducato a Pisa Jacopo Poggio ha centrato un brillante 3° posto negli Allievi di fioretto. Buonissima prova anche della classe 2006, Letizia Gabola, altra fiorettista giunta 5.a; così della giovanissima Matilde Godone, classe 2008, 12esima, anche lei fiorettista.

Anche a Bastia Umbra buoni esiti di pedana nella prima prova di qualificazione nazionale. In particolare dalla sciabola di Federica Guzzi Susini, 27esima assoluta nella prova vinta da Irene Vecchi; 15esima assoluta, in una gara che ha visto salire sul gradino più alto del podio Elisa Di Francisca (fioretto) la torinese Elisa Bianchetti. Così come Pietro Bertola, 15° nella sciabola uomini. Nella sciabola maschile terzo posto assoluto per un atleta cresciuto al Club e ora tesserato Fiamme Oro Roma, Riccardo Nuccio.

Roberto Bertellino
Ufficio stampa Club Scherma Torino

Nelle foto i ragazzi del Club al Trofeo Granducato ed Elisa Bianchetti a Bastia Umbra.



altre notizie