Notizie

21/09/2018 - AL VIA LA GRANDE STAGIONE DEL CLUB SCHERMA TORINO

La storia, la tradizione, la capacità di rinnovarsi negli anni e proporre una disciplina nobile come la scherma in maniera attuale e vincente, per i più piccoli e per gli adulti. E’ questa una delle caratteristiche principali del Club Scherma Torino che da lunedì darà il via ai propri corsi 2018/2019. Nelle giornate del 24 e del 25 (dalle 17 alle 18) corsi per i più piccoli; così i corsi promozionali per le nuove leve. Dalle 20 alle 22, invece, spazio ai corsi adulti. Nutrito e qualificato lo staff tecnico con la grande novità rappresentata dall’ingresso in pianta stabile nel club torinese del maestro Paolo Corti, coordinatore del fioretto. Danao Leggio e Giorgio Garbero invece i punti di riferimento rispettivamente della sciabola e della spada. Le iniziative promozionali del club presieduto da Mario Vecchione hanno visto l’impegno spostarsi a Cambiano, nel corso della festa dello sport e in via Nizza, in occasione di un altro momento di festa e diffusione della pratica di base. Proprio a Cambiano il club sarà presente nel corso della corrente stagione presso la Scuola Elementare con il proprio Istruttore nazionale Luca Negro, pronto a far appassionare i più piccoli alla disciplina.

Tra i grandi appuntamenti del 2019 è giusto menzionare fin d’ora il ritorno della scherma internazionale a Villa Glicini. Succederà l’11 febbraio in occasione della Coppa Europa a Squadre di fioretto maschile che chiuderà la quattro giorni riservata al Grand Prix di fioretto uomini e donne a Torino.

Sul fronte agonistico e della crescita dei giovani talenti di casa si segnala la convocazione (seconda volta nella suo giovane percorso) di Margherita Colonna per l’allenamento degli azzurrini di sciabola, riservato ai migliori atleti Under 20 del movimento nazionale.

Ieri sera, infine, si è svolta al Club Scherma Torino, organizzata dall’Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d’Italia Sezione di Torino, la conferenza “Il Parco del Valentino Culla dello Sport Italiano”, tenuta con successo dal prof. Mario Parodi. Un vero e proprio spaccato di sport e vita nella nostra città.

Poliedrica dunque l’attività di un circolo che continua ad essere un centro pulsante, non solo di sport, della città di Torino ed esempio assoluto di passione e competenza su scala nazionale.

da Roberto Bertellino
Ufficio stampa Club Scherma Torino

altre notizie